Agevolazioni Fiscali - Amati Arredamenti

Vai ai contenuti

Agevolazioni Fiscali


Bonus Mobili, una buona Notizia… Proroga per tutto il 2019!
Bonus Mobili 2018  Prorogato sino al 31 dicembre 2019 IL 50% DI RAGIONI IN PIU’ PER ARREDARE CASA.
Prorogata sino al 31 dicembre 2019 la detrazione del 50% sugli acquisti di mobili ed elettrodomestici legati ad interventi di ristrutturazione edilizia.

Bonus mobili prorogato per tutto l’anno 2019 ai contribuenti che usufruiscono della detrazione per interventi di ristrutturazione edilizia
(interventi di restauro  e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia ) è altresì riconosciuta una detrazione dell’imposta lorda per le ulteriori spese documentate con fattura  sostenute per l’acquisto di arredi (mobili per cucina, soggiorno, camera da letto, tavoli, sedie, materassi, mobili per ingresso, camerette per bambini) e di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+ nella misura del 50% delle spese sostenute  al  31 dicembre 2019.
L’agevolazione è calcolata su un importo non superiore a Euro 10.000
Le spese sono computate, ai fini della fruizione della detrazione d’imposta, indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione che fruiscono delle detrazioni per interventi edilizi .

Legge Finanziaria, confermato bonus mobili 2019
Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina dedicata al bonus mobili all’interno del sito dell’Agenzia delle Entrate.
Oltre altre numerose disposizioni, ne sono state mantenute alcune già diramate in precedenza, fra cui appunto Il Bonus Mobili ed Elettrodomestici, prorogato fino al 31 dicembre 2019 e subordinato ai lavori di ristrutturazione edilizia (nel seguito indicato come bonus mobili).

Il bonus mobili 2019 ha le medesime caratteristiche di base del precedente, prevedendo una detrazione in 10 anni del 50% per acquisto di mobili ed elettrodomestici con una spesa massima di 10 mila euro.
Viene introdotta invece una differenza in merito alle tempistiche relative ai lavori di ristrutturazione o manutenzione straordinaria ai quali potersi agganciare: potranno infatti usufruire del bonus mobili 2019 solo i contribuenti che hanno iniziato interventi di recupero del patrimonio edilizio a decorrere dal 1° gennaio 2018.
Si ricorda che, dallo scorso novembre, coloro che effettuano interventi edilizi e tecnologici che comportano un risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili, tra i quali l’acquisto di elettrodomestici in classe energetica A+ o A per i forni, dovranno trasmettere i dati dell’intervento all’Enea entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo.
Per acquisti di eletrodomestici effettuati nel 2019 la comunicazione andrà fatta sul nuovo portale dedicato che l’Enea metterà a breve online. L’attuale portale ristrutturazioni2018.enea.it può essere utilizzato esclusivamente per le comunicazioni relative ad acquisti effettuati nel 2018.

Ultimo aggiornamento:
Amati Arredamenti S.a.s.
C.F./P.IVA: 02849250135
Torna ai contenuti